Vai al contenuto

AutoreLaura Riget

Crisi? Non per l’industria bellica!

Stamattina la Segreteria di Stato dell’economia ha pubblicato le ultime cifre in merito all’esportazione di materiale bellico: nella prima metà del 2020 la Svizzera ha esportato armi per il valore di 501 milioni di franchi – una cifra che corrisponde a un aumento del 184% rispetto ai primi sei mesi del 2019 e quasi al totale di quanto esportato nell’intero anno 2018. Continua a leggere “Crisi? Non per l’industria bellica!”

No ai miliardi per gli aerei da combattimento!

Nella sessione invernale del 2019 la maggioranza borghese del Parlamento ha approvato l’acquisto di nuovi aerei da combattimento, a soli cinque anni dalla bocciatura popolare dei Gripen. Una coalizione con in testa il Gruppo per una Svizzera senza esercito, i Verdi e il Partito Socialista ha lanciato il referendum contro il progetto d’armamento più grande della storia svizzera. Firma anche tu il referendum allegato! Continua a leggere “No ai miliardi per gli aerei da combattimento!”

Mozione “Introduciamo la lingua facile anche in Ticino”

In Svizzera si stima che quasi un milione di persone abbia difficoltà a leggere testi complicati. Per questo, negli ultimi anni sono nati diversi “Servizi per la lingua facile” i quali, in collaborazione con associazioni attive in ambito di pari opportunità per persone con disabilità, “semplificano” dei testi così da permetterne la comprensione a un pubblico più ampio. Continua a leggere “Mozione “Introduciamo la lingua facile anche in Ticino””

Tacchi, ombretti e cipria: ecco le priorità delle donne in politica!

Dato l’aumento considerevole di Granconsigliere elette rispetto alla scorsa legislatura, il Corriere del Ticino ha pubblicato un articolo dedicato al tema delle donne in politica (edizione 11 aprile), in cui vengono poste ad alcune deputate una serie di domande che reputo inadatte e offensive nei confronti di noi donne. Continua a leggere “Tacchi, ombretti e cipria: ecco le priorità delle donne in politica!”